Carte di Credito Bancoposta di Poste Italiane: Costi e Vantaggi

Al giorno d’oggi avere una carta di credito può essere molto utile per effettuare piccole e grandi spese quotidiane. È un metodo di pagamento estremamente comodo e pratico. Esistono diversi tipi di carte, emesse dai vari istituti di credito; oggi analizzeremo le carte di credito Poste Italiane.  Principalmente le carte di credito disponibili sono di tre tipi: BancoPosta Classica, BancoPosta Oro e Bancoposta Più.

I motivi per i quali scegliere una di queste tre carte sono molteplici. In primis con ciascuna di queste carte è possibile fare acquisti online o nei negozi convenzionati Mastercard, sia in Italia che in tutto il mondo. Si ha a disposizione il servizio di rendicontazione online, che permette di tenere sotto controllo l’uso del tuo denaro. Tramite l’app potrai infatti visualizzare le tue entrare ed uscite mensili. Inoltre tutte le carte menzionate vengono inviate non attive per avere una maggiore sicurezza. Una volta consegnata per attivarla basterà chiamare ai numeri verde indicati. 

Carta BancoPosta Classica 

La Carta BancoPosta Classica è quella dal costo annuo più basso: la cifra ammonta a 37 euro. Si può ottenere richiedendola ad uno sportello postale o attraverso il sito internet. Per richiedere la carta è necessario un documento d’identità e il domicilio sul territorio italiano. Si tratta di una carta di credito che permette di posticipare le spese fino ad un massimo di 40 giorni e presenta l’opportunità del rimborso a saldo, che non prevede un ammonto di interessi.  Può essere richiesta da un lavoratore che ha un conto corrente da almeno 6 mesi o da un pensionato che ha un’entrata mensile fissa.

Bancoposta Classica
Bancoposta Classica

Oltre al costo di emissione della carte sono presenti ulteriori spese come ad esempio una commissione del 4% della transizione per i prelievi ad uno sportello ATM; è presente anche la spesa di 1,20 euro quando si vuole inviare tramite posta la lista dei movimenti mensili. Sono inoltre forniti numerosi servizi extra come la possibilità di attivare l’opzione ratealel’estratto conto online, che permette di monitorare tutte le operazioni che si effettuano tramite la carta di credito BancoPosta Classica. Per consultarlo è possibile accedere all’app proprietaria di Poste Italiane. 

Anche per quanto riguarda la sicurezza questa carta non presenta problemi, in quanto è si può scegliere di ricevere un messaggio ogni volta che si effettua un pagamento e, in caso di furto o smarrimento, è presente un Numero Verde da contattare per bloccare la carta. È possibile utilizzare la carta in tutti i negozi convenzionati Mastercard sia in Italia che all’estero, facendo acquisti in sicurezza tramite la Master Identity Check. Se si vuole usufruire del modello di pagamento contatcless è possibile farlo senza usare il PIN fino ad una spesa massima di 25 euro

Carta BancoPosta Più

La carta BancoPosta Più ha, come la carta BancoPosta Classica, un costo annuo di 37 euro; in più però ha delle date di flessibilità maggiori pari a 6, 12, 18 o 24 mesi per la suddivisione degli acquisti tramite un sistema rateale e permette anche di spostare somme di denaro dalla carta di credito a un altro conto corrente o ad un’altra carda di credito. Per quanto riguarda la gestione del denaro, è molto più all’avanguardia perché in base a dei calcoli, un software sarà in grado di calcolare per ogni acquisto il numero delle rate da pagare e il prezzo di ogni rata. La rata di un determinato prodotto si pagherà al secondo mese, quindi se per esempio si acquista un oggetto il 2 gennaio la prima rata da pagare si presenterà il 2 marzo.

BancoPosta Più
BancoPosta Più

Come la carta precedente, anche tramite la Carta di credito BancoPosta Più è possibile pagare tramite tecnologia contatcless per somme pari o inferiori ai 50 euro. E’ un’opzione valida e comoda per quando si fa un acquisto rapido o per quando si è di fretta: infatti basterà avvicinare la carta al POS e senza immettere nessun PIN il pagamento verrà effettuato. È possibile richiedere la carta sia online sia ad uno sportello postale. La possono attivare tutte le persone che hanno meno di 72 anni e per richiederla basta presentare il codice fiscale, una busta paga, una pensione oppure un reddito di dipendente. 

I costi extra della carta di credito BancoPosta Più non sono troppo lontani dalla carta vista in precedenza: oltre a dei servizi extra gratuiti, come le notifiche push sul proprio smartphone per acquisti e rate da pagare, è presente un costo aggiuntivo di 2 euro se, superata la somma di 77,49 euro, si vuole ricevere l’estratto conto cartaceo. Per quanto riguarda la sicurezza, la carta di credito BancoPosta Più offre maggiori garanzie rispetto a quella Classica, in quanto presenta una copertura per quanto riguarda i furti di contante, se avvengono nelle 12 ore che seguono un prelievo ad un ATM; inoltre in caso di perdita o furto della carta in sè è disponibile un apposito numero verde. 

Carta BancoPosta Oro 

La Carta BancoPosta Oro è quella più evoluta rispetto alle altre due analizzate in precedenza. Il costo di questa carta ammonta a un canone annuo di 55 euro, ma che è ricompensato con un fido mensile pari a 5200 euro, rispetto ai 1600 euro della Classica e 3600 della Più. Principalmente questa carta offre due linee di credito differenti: una relativa agli acquisti standard e l’altra relativa agli acquisti ‘revolving’.

BancoPosta Oro
BancoPosta Oro

costi extra di questa carta sono maggiori rispetto a quelli precedenti in quanto offre maggiori funzionalità e garanzie. È prevista una commissione per anticipo contante pari al 4%, mentre invece tutte le commissioni effettuate con altre monete e quindi differenti dall’euro ammontano all’ 1,75%. Comprende tutti i vantaggi elencati già per le altre due carte minori.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here