Carte di Credito e Carte Prepagate Anonime: Esistono? Quali Sono, Vantaggi e Svantaggi

I consumatori sono costantemente alla ricerca di strumenti in grado di garantire la maggior privacy possibile, soprattutto perché ci troviamo in un contesto dove il segreto bancario è diventato quasi un’utopia. Tra questi strumenti troviamo le carte di credito o prepagate anonime. Ma cosa sono esattamente? Quali sono i vantaggi, gli svantaggi, i costi e le reali garanzie di anonimato? Vediamolo insieme.

Carte di credito prepagate anonime: cosa sono?

Innanzitutto per essere realmente anonime le carte prepagate non devono avere stampato sulla loro superficie il nome del titolare. In altre parole siamo di fronte a carte non intestate. Tali carte quindi non possono avere un IBAN associato per poter emettere o ricevere bonifici, dal momento che per la legge italiana in quel caso la carta dovrebbe essere associata ad un nome, quindi ad un intestatario. Ma sono realmente anonime queste carte?

Carte prepagate usa e getta

Per coloro che desiderassero una carta prepagata anonima, l’unica soluzione è ricorrere alle carte prepagate usa e getta. Sono dei particolari strumenti con un determinato importo già caricato ma anche una scadenza predefinita. Tali carte sono chiaramente disponibili in vari tagli, per poter soddisfare le esigenze di chiunque. Per quanto riguarda l’anonimato, in questo caso è assolutamente garantito, dal momento che non dovrai fornire alcun documento per richiederle ne vedrai il tuo nome stampato sulle carte.

Le carte prepagate usa e getta, solitamente sono disponibili presso le tabaccherie Sisal oppure alle casse dei centri commerciali. Anche qualche istituto di credito ne ha qualcuna a disposizione tra i suoi strumenti finanziari, come Intesa SanPaolo con la sua Superflash, che può essere ricaricata per un massimo di 250 euro durante la sua vita. Il costo di emissione della Superflash è di 10 euro. Anche Banca Sella ha a catalogo uno strumento analogo, Money usa e getta, che fa parte del circuito Visa Electron e ha un plafond massimo di 500 euro. È opportuno precisare potrai utilizzare tali carte solamente per effettuare pagamenti ma non per prelevare denaro contante.

Carte Anonime

Swiss Bankers: Travel Cash

Se vorrai disporre di una carta prepagata anonima che sia anche ricaricabile, dovrai per forza rivolgerti all’estero. In questo caso si parla di Travel Cash, richiedibile alla Swiss Bankers. Il taglio minimo di tale carta è di 100 euro. Il pregio della Travel Cash è che potrai utilizzarla in tutte le valute e appoggiandosi al circuito MasterCard, è abilitata ad effettuare pagamenti in tutto il mondo. Per quanto riguarda le commissioni, queste ammontano all’1% per la ricarica, e 5 euro per il prelievo. Sugli acquisti è applicata invece una commissione dell’1%.

Carte prepagate anonime: convengono?

Nonostante con le carte prepagate anonime sia tutelata la privacy finanziaria, è palese come a livello economico non siano particolarmente convenienti, dal momento che hanno costi di emissione e commissioni più alti rispetto alle carte prepagate tradizionali. Inoltre tali carte mostrano il limite di non poter essere utilizzate per il prelievo di denaro ma solamente per effettuare pagamenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *