Circuito V Pay: Cos’è e Come Funziona

Se sei abituato ad utilizzare le carte di debito per shopping e prelievi, avrai certamente notato che nei negozi da qualche tempo campeggia il logo che contraddistingue il Circuito V Pay. Si tratta di un nuovo circuito di pagamento che è stato ideato da Visa e che promette maggiore sicurezza. Ecco nello specifico in cosa consiste e cosa devi sapere sull’argomento. 

Che Cos’è il Circuito V Pay

Il Circuito V Pay è un nuovo prodotto di pagamento, un sistema che comprende in modo particolare le carte di debito. È stato pensato per essere soprattutto utilizzato da tutti coloro che sono abituati a viaggiare spesso in giro per l’Europa, visto che consente di prelevare in contanti senza alcuna commissione in tutti gli ATM che aderiscono a tale circuito, indipendentemente dalla nazione nella quale si trova. La nascita di questo nuovo circuito è stata pensata per rispondere alle indicazioni fornite dall’Europa in termini di SEPA Card Frameworks. In più da parte di Visa vuole essere un incentivo a tutti i clienti per utilizzare maggiormente le carte di pagamento come uno strumento finanziario davvero versatile e conveniente. Le carte abilitate a tale circuito possono effettuare prelievi e pagamenti in tutti i punti vendita che aderiscono al progetto. 

Circuito V Pay
Circuito V Pay

Come Funziona

Il funzionamento del Circuito V Pay è molto semplice e apparentemente non si discosta affatto da quello classico delle carte di credito. I dispositivi che aderiscono a questo circuito sfruttano una tecnologia che si chiama chip and PIN, che consente di rendere le carte di credito e di debito molto più sicure. Ciò accade perché questa tecnologia si basa su un sistema di criptografia che permette di proteggere le carte, e di conseguenza il denaro, da qualunque tentativo di frode. Il microchip, inoltre, è abbinato all’utilizzo di un codice di sicurezza a quattro cifre, in grado di rendere ancora più sicuro il sistema. Il problema della sicurezza di questi sistemi di pagamento, infatti, è sempre più sentito, soprattutto ora che a causa dell’emergenza Covid sono sempre più numerose le persone che hanno iniziato ad acquistare online. 

Vantaggi e Svantaggi

Il primo elemento che caratterizza il Circuito V Pay è sicuramente rappresentato dalla sicurezza. Oltre a questa, però, che è settata sui più elevati standard di qualità, c’è anche la convenienza visto che tutte le carte aderenti al Circuito V Pay consentono di prelevare in modo gratuito in tutti gli ATM che aderiscono a questo nuovo standard. Devi essere consapevole, però, che esistono anche degli svantaggi relativi a questo nuovo circuito di pagamento. Il più importante di questi è rappresentato dal fatto che non tutti gli esercizi commerciali né gli ATM sono già abilitati per poter funzionare con il Circuito V Pay. Il problema è sentito soprattutto in Italia, dove i POS che si sono già adeguati a questo nuovo sistema non sono così numerosi come nel resto d’Europa. Inoltre, una volta usciti dai confini europei, diventa praticamente impossibile utilizzare le carte legate al Circuito V Pay. Infine in teoria si potrebbero utilizzare le carte che sfruttano il sistema V Pay anche per i rifornimenti di carburante ma purtroppo sul territorio nazionale sono ancora troppo poche le pompe che si sono adeguate. 

Cosa Cambia per Utenti ed Esercenti?

Ma in concreto che cosa cambia per quanto riguarda gli utenti e gli esercenti? In realtà per gli utenti nulla, nel senso che, a condizione di trovare un negozio con POS abilitato, non ci saranno diversità di utilizzo rispetto a quello classico al quale sei abituato. Per i negozianti, invece, c’è il disagio di dover adeguare i terminali di pagamento ma le procedure saranno le medesime. Va detto, inoltre, che il nuovo Circuito V Pay consente anche ai negozianti di avere meno rischi quando un cliente effettua un pagamento perché questo sistema permette di poter eliminare in gran parte i rischi di furti e di frodi, come purtroppo non accade con le carte di debito classiche (ma anche quelle di credito).

Costi

Esistono dei costi aggiuntivi che i clienti devono sostenere per riuscire ad utilizzare una carta che aderisce al Circuito V Pay? Buone notizie per te: assolutamente no! Infatti le carte di questo tipo non hanno spese aggiuntive ma presentano gli stessi costi di una classica carta di debito. Anche per gli esercenti non ci sono costi aggiuntivi a fronte della maggiore sicurezza della quale possono godere con il nuovo sistema di pagamento. L’unico scotto che devono pagare è solo quello di aggiornare i POS ma è un’operazione che può essere eseguita anche in autonomia, se si ha dimestichezza con tali sistemi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here